Pan-covid e venti mesi di schiavitù di p. Pier Luigi

La dittatura mediatica del Covid-19 ha relativamente invaso anche il nostro Sahel. In effetti, buona parte delle notizie, ci giungono attraverso agenzie di stampa occidentali che hanno fatto dell’epidemia una pan-notizia. Nel frattempo, in questa zona sabbiosa del mondo in piena stagione torrida e secca, gli avvenimenti legati alla vita corrente e al terrorismo di [...]

2020-05-16T13:00:30+02:0017 Maggio 2020|Categorie: Blog p. Mauro, news sma|Tag: |

Con gli occhi del Sahel. Prove di schiavitù globale

Vista da qui la disfatta è inspiegabile. La sottomissione post-costituzionale alle autorità costituite, elette, riconosciute e financo ringraziate appare come un paradossale equivoco. Solo decenni di pattuita e accettata sottomissione al nuovo ‘Leviatano’ che si avvale dei mezzi di in-comunicazione ha reso possibile la dimissione alla quale, da lontano, buona parte dell’Occidente sta offrendo al [...]

2020-05-03T11:06:08+02:003 Maggio 2020|Categorie: Blog p. Mauro|

Confina-menti. A 19 mesi dal rapimento di p. Pier Luigi

Era il 24 marzo 2020. P. Pier Luigi e Nicola hanno declinato la loro identità nel video che ha fatto il giro del mondo. Avevano entrambi fatto esperienza di un feroce confinamento prima ancora che questa particolare esperienza diventasse, seppur con modalità e finalità diverse, comune ad altre persone. La cattività, drammatica cifra della violenza [...]

2020-04-16T22:48:51+02:0016 Aprile 2020|Categorie: Blog p. Mauro|Tag: |

Coronizzazione nel mondo e resistenze africane

C’è corona e Corona. Quella di spine è di attualità, in questi giorni di settimana, tra chiese, cattedrali, moschee e piazze desertate. Anche la maschera che copre e protegge simbolicamente dall’epidemia è, a suo modo, una corona di pezza o di materiale adatto all’uso. Poi c’è la corona di notizie che procede senza interruzione e [...]

2020-04-13T17:02:26+02:0015 Aprile 2020|Categorie: Blog p. Mauro|

Corpi incoronati di sabbia nel Sahel

Doveva essere seppellita giovedì mattina. Per evitare rischi di contaminazione la sepoltura è stata differita a data da destinarsi. Il suo corpo di sabbia giace in una cella frigorifera della camera mortuaria dell’Ospedale Nazionale, con tariffa doppia rispetto ai nazionali. Angela, morta di AIDS, lascia tre figli nel Paese che aveva lasciato prima di partire [...]

2020-03-29T16:05:36+02:0030 Marzo 2020|Categorie: Blog p. Mauro|